La Spagna moresca di Gallardo ne “L’ultima notte”

CPR fronte gallardo

Con settembre Leone Editore si apre di nuovo alla pubblicazione di autori stranieri, in particolar modo spagnoli, e dopo “La città dagli occhi grigi” di Felix Modroño si prepara ora a rendere disponibile al pubblico italiano l’ultima fatica letteraria di Francisco Gallardo, autore sivigliano, intitolata “L’ultima notte“. Si tratta del romanzo con cui nel 2012 l’autore ha vinto il V Premio Ateneo de Sevilla per i romanzi storici.

Come avrete già intuito dalla tipologia di premio che ha ottenuto, il romanzo è un potente ritratto della Spagna all’epoca della dominazione araba, ispirato a figure autenticamente esistite come i medici-filosofi Abu Marwan e Averroé – grandi intellettuali del mondo arabo che hanno dato un contributo fondamentale al progresso della civiltà umana.

Il romanzo concentra la propria attenzione nella descrizione della dimensione più intima, quella della famiglia, dei personaggi presi in considerazione. La vicenda ruota infatti attorno al destino di Sarah Avenzoar, nipote di Abu Marwan. Desiderosa di seguire le orme del nonno, Sarah vuole ottenere l’iyaza, ovvero il titolo di medico delle donne e dei bambini.

Un sogno, quello di Sarah, che la costringerà ad affrontare non pochi ostacoli, derivati tanto dalla sua condizione di donna nella Spagna moresca del XII secolo quanto dalle invidie per la sua inusuale intraprendenza e come tutte le donne intraprendenti del passato, il suo destino non sarà certo roseo anche se il tempo consacrerà il suo ricordo come quello di una donna dal carattere generoso, dalla grande forza interiore e dalla capacità di infondere amore a tutto ciò che la circonda

Con la sua scrittura colorata, vigorosa, fragrante, Gallardo riproduce le suggestioni naturali e artistiche dell’Andalusia, i suoi intrecci tra architettura e pittura, i profumi, le albe, i tramonti e le notti. E in questi scenari Gallardo intreccia liberamente i sogni di personaggi come Sarah e Averroé, le cui luminose visioni del presente e del futuro non mancheranno di affascinare anche il pubblico italiano.

L’autore, sivigliano del quartiere San Lorenzo, è stato giocatore professionista di basket per oltre vent’anni. Medico specializzato in Medicina e Traumatologia dello Sport, e lettore instancabile, ha pubblicato numerosi racconti e il suo primo romanzo è stato finalista nel 2009 al XXXI Premio Tigre Juan per la narrativa.

Mendes Biondo
(Giornalista)

Il libro è acquistabile al link: www.leoneeditore.it

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...