Il mare d’inverno di Salvatore Carvelli

Fronte Jpeg

Ci sono storie che ci toccano profondamente in quanto vanno a scavare nella nostra interiorità, si occupano dei nostri sentimenti e delle vicende che accadono quotidianamente, non sono romanzi d’avventura salgariani dove l’eroe esce indenne dopo aver affrontato la tigre bensì sono pagine che raccontano di quelli che, combattendo contro la propria tigre interiore, a volte vincono e a volte perdono. Uno di questi romanzi è Il mare d’inverno di Salvatore Carvelli.

Il mare d’inverno racconta il rapporto di una famiglia che si ritrova a dover valicare le rocciose alture di una condizione sociale e famigliare precaria. Due fratelli adolescenti, la malattia, due destini distanti ma d’improvviso comuni, che si uniranno come mai prima. Un padre fragile, una madre dalla grande forza d’animo. Una strada dolorosa, ma necessaria, da percorrere finalmente insieme.

Salvatore Carvelli, del quale è possibile leggere una poesia su LETTERA32, nasce a Milano nell’ottobre di qualche anno fa.
Ha composto dei versi che ha racchiuso nella silloge poetica “Poési(m)”, pubblicata nel 2010. Altri sono inediti, in attesa di pubblicazione. È uno sperimentatore oltre che grande amante della ricerca e del cambiamento. I nuovi componimenti seguono un percorso poetico e temporale che rendono l’opera un vero e proprio canzoniere.

Mendes Biondo
(Giornalista)

Il libro è acquistabile al link: http://www.amazon.it/Il-mare-dinverno-Salvatore-Carvelli-ebook/dp/B00L1T2N18/ref=sr_1_3?s=books&ie=UTF8&qid=1403432083&sr=1-3&keywords=il+mare+d%27inverno

Un pensiero su “Il mare d’inverno di Salvatore Carvelli

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...