Travolti dagli “Scarafaggi” di Fabrizio Valenza

Scarafaggi_cover

Basta un poco di pioggia sul cemento delle città, dei sacchi dell’immondizia appoggiati contro un muro e dimenticati dai netturbini, una casa poco pulita o anche solo un tombino schiuso per far girare tra le strade e nelle nostre abitazioni i personaggi principali del romanzo di Fabrizio Valenza intitolato “Scarafaggi”.

Questo racconto lungo in salsa horror, pubblicato dalla Edizioni Imperium, ci mette a confronto con una delle nostre peggiori fobie, e non ci risparmia da visioni disgustose e odori poco idilliaci. Basta la sola sinossi del romanzo per capire di che pasta sia fatta la trama narrata: “Nessuno ha paura degli scarafaggi? Ora, provate a immaginare una marea di blatte che vi investe. Vi sommerge. Immaginate questi mostri neri che entrano dalle orecchie, devastano il vostro corpo. Escono, lacerando le carni, dalle guance. Ecco. Ripetetemi che non avete paura degli scarafaggi.

L’autore è nato nel 1972. Di origini siciliane ma veronese di nascita, esordisce nella letteratura fantasy con la saga “Storia di Geswa Olers”, unico romanzo in sette volumi pubblicati a partire dal 2008 con vari editori, totalmente ispirato alle leggende e alla mitologia del mediterraneo. Dopo aver toccato anche altri generi, quali il romance e il poliziesco, i suoi contributi all’horror iniziano nel 2011 con “Commento d’autore” (Linee Infinite), primo romanzo ambientato nella immaginaria cittadina di Verulengo, per poi proseguire con i sette romanzi brevi del ciclo “Le sette case” (GDS) tra il 2012 e il 2014, approdando in quell’anno a Dunwich Edizioni con il romanzo “Codice infranto” e il racconto “Il gioco del diavolo” e, nel 2015, a Edizioni Imperium con il racconto “Scarafaggi”.

Mendes Biondo
(Giornalista)

L’opera è disponibile in ebook su Amazon ( http://www.amazon.it/Scarafaggi-horror-Fabrizio-Valenza-ebook/dp/B016NQLT2W/ ), e in tutte le librerie on-line.

Un pensiero su “Travolti dagli “Scarafaggi” di Fabrizio Valenza

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...