La Favola del Silenzio – Un giallo di Salvo Fuggiano

COVER FRONTE

La storia che racconta Salvo Fuggiano ne La Favola del Silenzio, pubblicato da Lupo Editore, è una di quelle che facilmente potrebbero trarre in inganno il lettore. Si parte con le tradizionali tonalità di un romanzo tranquillo, che conduce chi lo legge pagina dopo pagina in un mondo che poco si discosta da quello che conosciamo, per poi attrarlo in un baratro di “silenzio” dal quale difficilmente si riesce ad uscire.

Si tratta di un giallo che mette al centro delle vicende Salvatore, uno scrittore di favole per bambini trasferitosi in Umbria, che ad un certo punto decide di cambiare genere letterario dedicandosi alla stesura di un giallo. Ma in un giorno qualunque, mentre è intento a scrivere, riceve una telefonata che cambierà il lineare scorrere degli eventi: infatti, Cosima, la badante della madre, lo informa della morte della donna. Così, a distanza di anni, Salvatore si ritrova a far ritorno a Massafra, paesino del sud Italia che gli ha dato i natali: un ritorno alle origini, un miscuglio di emozioni e ricordi che porteranno lo scrittore in un mondo che credeva dimenticato, dove si dipanano le pagine del giallo che sta scrivendo, una storia cruenta di delitti e di colpe, una vicenda di bambini innocenti e di atroci morti.

E proprio a partire dal ritorno a Massafra la narrazione diventa più serrata, i personaggi infittiscono la loro psicologia e da apparenti comparse si trasformano in attori principali di azioni colpevoli ed omicide. Persino l’innocenza dei bambini viene corrotta all’interno della narrazione di Fuggiano. Si tratta di un romanzo capace di metterci di fronte il male che quotidianamente si nasconde negli anfratti della nostra vita e che, sempre più spesso, emerge grazie a tristi colonne di giornale. Fatti di cronaca nera che si trasformano in narrazione e che romanzano ciò che, in realtà, così romanzato non è.

Il testo è suddiviso in due diverse narrazioni, che si diversificano per lo stile con cui vengono scritte. Il lettore potrà perdersi, pertanto, lungo questi due sentieri che vengono tracciati dall’autore, per poi tornare ad un centro, che tira le fila dei fatti narrati e raggruppa tutte le vicende in un unico finale mozzafiato.

Infine, rimane un testo che può piacere a molti lettori anche se è indicato in particolar modo a coloro che amano la terra di Puglia. Di certo leggendo La Favola del Silenzio non potrà rimanere indifferente al modo in cui le tradizioni pugliesi sono descritte, senza disdegnare il misticismo che si portano dietro, così da dare maggiore profondità anche a quei personaggi che prima ci apparivano piatti.

Mendes Biondo
(Giornalista)

Il romanzo è acquistabile al link http://www.lupoeditore.it/lupo/catalogo/pgxso-product-details/prx-272.html

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...