Quattro chiacchiere con Elvio Ravasio – Il libraio scrittore che aiuta gli esordienti

presentazione3

Una presentazione nella libreria di Elvio Ravasio

Siamo andati ad intervistare Elvio Ravasio per voi. Chi è Elvio Ravasio? Beh è un po’ difficile da riunire in poche parole. Diciamo che è un autore che scrive da tempo, che ha una libreria-legatoria pensata appositamente per coloro che non hanno una distribuzione megagalattica alle spalle ed è anche gestore di un gruppo molto battuto su Facebook chiamato Scrittori in vetrina. Le sue fatiche letterarie sono, per ora, quattro a livello ufficiale e fanno tutte parte di una saga Fantasy che ci sentiamo di consigliarvi in quanto dotati di una trama piacevole e nati dall’esigenza di raccontare una storia affascinante alla propria figlia (trovate tutte le informazioni necessarie al link che vi metteremo alla fine dell’articolo). Ora, però, sentiamo cosa ci racconta Elvio sulla sua esperienza e sull’editoria come la vede lui.

51cPX-4yQDL._SX353_BO1,204,203,200_

Oggi quali sono le maggiori difficoltà per un esordiente e cosa ti ha spinto ad imbracciare la penna per questo impervio cammino?

Le difficoltà più grosse sono ovviamente la distribuzione, la presenza in libreria, la promozione da parte degli editori, il trovare una casa editrice che creda veramente nel tuo lavoro e ci si dedichi con passione. Credo che l’autore debba fare la sua parte, dedicare molto tempo alla propria promozione, eventi, fiere, presentazioni. Ma credo anche che una sinergia tra CE e autore sia indispensabile per una buona diffusione dei libri.

Cosa mi ha spinto me lo sto ancora chiedendo, parto dal presupposto che la cosa è iniziata quasi per gioco, una storia che ho voluto regalare a mia figlia. Travolto dagli eventi e dalle combinazioni mi sono poi trovato a partecipare a venti fiere all’anno e non avere più tempo per nulla. Credo che a spingermi sia pura passione e nient’altro, altrimenti non si spiegano le rinunce e la stanchezza il lunedì mattina quando apro il negozio, potrebbe anche essere pazzia ma un pazzo non sa di esserlo quindi dovrebbe dirmelo qualcun altro.

Kiria cop singola

Qualcuno dei tuoi personaggi lo vedremo riapparire in tue storie future o stai pensando di abbandonare i protagonisti della quadrilogia?

Ho voluto dare una fine definitiva alla mia quadrilogia, non ci sono possibilità che continui, credo che tutto debba avere una fine e trascinare una storia troppo a lungo ne snatura l’essenza e la rende poco credibile e noiosa. Non sopporto le saghe infinite, anche perché amo cambiare autore in lettura e iniziare undici volumi di una stessa saga mi porterebbe a trascurare molte altre cose, che vorrei leggere, per troppo tempo. Una giusta dimensione ci vuole in tutte le cose. Non nego di essermi affezionato parecchio ad alcuni personaggi delle mie storie e probabilmente in futuro realizzerò degli spin-off su di loro. Volumi brevi che chiariranno alcune parti volutamente lasciate oscure perché non fondamentali alla storia ma che potrebbero rivelarsi interessanti per approfondire il personaggio.

Copertina Ombre dal passato singola

Hai alle spalle diverse pubblicazioni di genere Fantasy e Fantascientifico. Cosa ti affascina di questi due generi e quali sono i tuoi maestri di scrittura?

Il fantasy mi affascina perché rende possibile ogni cosa, esterna il nostro inconscio desiderio di possedere doti che ci renderebbero invincibili, anche se credo che un prezzo da pagare ci sia sempre. Ogni causa determina un effetto uguale o contrario e l’abuso non rimane mai impunito. È questo che rende credibile un personaggio, non l’onnipotenza, non la magia e il potere ma l’effetto negativo che l’uso sconsiderato di tali doti provoca.

Della fantascienza mi piace pensare che quello che noi scriviamo ora, tra cinquant’anni lo vedremo realizzato, quello che crediamo impossibile sarà quotidiano. Ne abbiamo diverse dimostrazioni nella realtà attuale, uno su tutti gli smart phone. Pensare a un futuro dove esisteranno macchine volanti, energia pulita e benessere per tutti, anche se utopico, mi rende piacevole la giornata.

51op5pm16AL._SX358_BO1,204,203,200_

Tra le tante cose che ti contraddistinguono c’è anche il fatto che nella tua libreria tieni esposti principalmente libri di autori esordienti e di piccole case editrici. Raccontaci un po’ di questa esperienza e del rapporto che hai con autori e lettori.

Il rapporto con gli autori è buono a parte rari casi, la scelta è motivata dal fatto che per fortuna non devo campare della vendita di libri e posso permettermi uno spazio da dedicare ad autori che come me non sono visibili nelle librerie di catena. È una goccia nell’oceano ma è sempre meglio di niente, il negozio è nel centro storico di Milano anche se non in una via principale e un punto dove indirizzare i propri lettori o fan credo sia importante. Le vendite sono molto basse dato che non tengo autori famosi a parte qualche rarissima eccezione ma qualcosa si vende. Il mio sogno è creare un punto dove provare a leggere qualcosa di nuovo e non le solite proposte di brand. E una strada irta ma non demordo, ci vorrà tempo ma credo sia possibile invogliare la gente a uscire dal coro e guardarsi intorno, vedremo…

elvio

Guardiamo al futuro. Che progetti hai nel cassetto?

Ovviamente un nuovo libro, sempre fantasy ma ambientato nel futuro. Una storia particolare di cui non posso dare anticipazioni perché ancora in costruzione, ma promette bene.

E poi non abbandono il racconto, partecipo a diversi concorsi e antologie ogni anno. Amo la brevità e la forza di questa forma di scrittura. Condensare in poche pagine l’essenza di una storia, la passione, il dolore, la gioia, la sofferenza. Purtroppo non si leggono molte antologie o meglio non si legge e basta in Italia ma tutti i più grandi autori hanno pubblicato centinaia di racconti durante la loro carriera, da Dick a Poe a Lovecraft, a King e molti altri. Credo che sia una forma da rivalutare e valorizzare.

Mendes Biondo

I libri di Elvio sono acquistabili nella sua libreria legatoria che trovate a questa pagina Facebook https://www.facebook.com/legatoria.borghi?fref=ts oppure cliccando sul suo sito personale http://www.elvioravasio.com/

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...