Zeus, Sukkiarella e dintorni – Intervista a Delacroix

Delacroix g

Le interviste ai fumettisti italiani (dopo Leo Ortolani e Franziska) continuano con la storia di Delacroix, un disegnatore diviso a metà tra le divinità greche e l’amore viscerale per i vampiri, anzi no, per le Succubi! Siete curiosi di conoscerlo meglio assieme a noi? Allora non schiodatevi da questo articolo per scoprire tutti i segreti del disegnatore de “Il pomo della discordia”.

Raccontaci di come è nata la passione del fumetto e i tuoi esordi in rete.

Leggo fumetti fin da bambino, rubacchiando i tetri Dylan Dog a mio zio, i Tex a mio padre e leggendo Topolino, passando poi per quasi ogni genere di fumetto. Mi sono innamorato sin da subito dell’arte sequenziale ma non mi sono mai accontentato di fare solo da lettore, volevo raccontare storie nate dalla mia fantasia. Con gli anni ho un pelino affinato la tecnica (anche se c’è ancora tanta strada da fare) e ho scoperto il web. Ho pubblicato alcuni webcomic che hanno avuto una “morte” prematura. Ho avuto un po’ più di successo con le avventure di Zeus e compagnia.

Delacroix f

La prima cosa che salta all’occhio è il tuo grande amore per la mitologia greca. Che cosa ti affascina di questo tema e chi sono i tuoi personaggi preferiti?

L’estrema umanità dei personaggi. Incarnano vizi, pregi e difetti dell’uomo comune aumentandone grottescamente le connotazioni.

Non ho un personaggio che preferisco davvero, diciamo che mi piacciono tutti. Sono innamorato di tutti gli dei. Forse quello che preferisco meno è Ares, che infatti ho raffigurato pochissimo.

Delacroix d

Il tuo primo libro è stato pubblicato grazie al crowdfounding. Raccontaci di questa esperienza ed eventualmente dacci qualche consiglio per fumettisti in erba.

È stata una bella esperienza onestamente. L’autoproduzione è una via, idem la classica via che passa per le case editrici ma il crowdfunding è una via che mette alla prova il rapporto con i fan e la fiducia nel proprio progetto. “Il pomo della discordia” è nato dopo il sondaggio fatto sulla pagina ufficiale in cui chiedevo ai fan di scegliere tra una storia sul pomo e una sulle 12 fatiche di Eracle.

Dietro i consigli di Camillo Bosco, talent scout di ManFont è nata l’idea del crowdfunding che ha raccolto quasi il doppio della cifra richiesta.

Devo fare anche un ringraziamento speciale alla mia fidanzata Elisa che mi sprona continuamente (dovete sapere che sono una persona molto pigra).

L’unico consiglio che posso dare ai fumettisti che stanno cominciando adesso è: fate, fate, fate. Lavorate senza lamentarvi e senza preoccuparvi della visibilità. Se il vostro lavoro piace a voi piacerà anche a qualcun altro. I like sono passeggeri, i vostri lavori no. Concentratevi su quello.

Delacroix e

Oltre alle divinità greche anche una succube. Come è nata Sukkiarella?

Sukkiarella ha avuto una gestazione di un anno. Inizialmente la protagonista e la storia non assomigliavano per niente alla versione definitiva, ma col tempo ha assunto la forma che ha adesso. Inizialmente doveva essere una strega, poi è diventata una succube. L’unica costante rimasta è stata la sua completa ignoranza nell’arte seduttoria (traformatasi poi nella completa ignoranza in tutto).

La trama in breve è questa: Sukkiarella Van der Stroonz è una succube atipica che non sa sedurre gli uomini. Le vengono affidate dal capo delle succubi, Satanasso, delle missioni come ultima possibilità di lavoro all’inferno; se fallisce verrà condannata alla dannazione eterna. Il resto è spoiler. Sarà un fumetto senza mezzi termini e senza mezze misure, una parodia dei fumetti anni 70 come Sukia, Zora, Ulula e le altre eroine protagoniste dei fumetti erotici entrati nell’immaginario collettivo.

Nel 2017 verrà edito dalla casa editrice Kasaobake. Approfitto dello spazio dell’intervista per ringraziare l’editore Benedetto Motisi che ha apprezzato e accettato il progetto nel catalogo della casa editrice (che vi consiglio di seguire dato che sta sfornando un talento dopo l’altro-compreso me, ovviamente 😀 )

Delacroix b

Quanto importante è la presenza di un fumettista ai saloni del fumetto?

Mah, dipende. Per quanto mi riguarda al momento poco. Se c’è ottimo, ma internet accorcia le distanze.

Con gli altri fumettisti della rete in che rapporto sei? Hai mai fatto collaborazioni con altri artisti e come sono andate?

Sono in buoni rapporti più o meno con tutti. A discolpa del resto, sono una persona con cui è difficile trattare. In effetti è già tanto che abbia degli amici. Una delle recenti collaborazioni l’ho fatta con NowHere Publishing.

Delacroix c

Parliamo dei tuoi prossimi progetti. Oltre a Sukkiarella cosa hai in cantiere?

Beh sto già lavorando alla Titanomachia (il mese prossimo inizierà il terzo capitolo).
Sto lavorando ad una storia d’amore tra Nyx e Selene, rispettivamente la personificazione della notte e la dea lunare, scritta dalla mia ragazza e che vi assicuro che è una bomba.

Per il resto, progetti top secret 😉

Delacroix a

Mendes Biondo & Elena Bello

I progetti di Delacroix sono rintracciabili su Kasaobake: www.facebook.com/kasaobake e NowHere Publishing: www.facebook.com/NowherePublishing

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...