I gatti non hanno nome – Rita Indiana in Italia con NN Editore

Rita-Indiana-I-gatti-non-hanno-nome_su_vertical_dyn.jpg

Un altro grande titolo internazionale esce per i tipi di NN Editore e questa volta l’autore, anzi l’autrice, viene dalle afose vie di Santo Domingo delle quali ci racconta degli spaccati in più di uno dei suoi romanzi. Stiamo parlando di Rita Indiana e del libro “I gatti non hanno nome”. A dare voce italiana alla scrittura di Rita è la traduttrice Vittoria Martinetto.

“I gatti non hanno nome, lo sanno tutti. Ai cani, invece, qualunque cosa va bene, si buttano lì una o due sillabe a caso e gli rimangono appiccicate con il velcro.” La giovane protagonista di questo libro non ha nome. Passa l’estate lavorando come segretaria nella clinica veterina- ria degli zii mentre i genitori sono in Europa. Intanto annota su un quaderno i possibili nomi per un gatto, ispirandosi alle persone e agli animali che colpisco- no la sua immaginazione. Come Zio Fin, che sguscia di stanza in stanza per evi- tare le sfuriate della moglie, Zia Celia, la cui rabbia si proietta in forma di scritte al neon. Come Armenia, la cameriera che da bambina curava la tubercolosi con un cucchiaio; e ancora come Radamés, il ragazzo di Haiti la cui voce sembra uno sciroppo per la tosse. In un libro impossibile da riassumere se non leggendolo, Rita Indiana illumina quel breve, magico momento della vita in cui ci si mette in cerca della propria identità. Quando, per mantenere uno sguardo incantato sul mondo, si deve scendere a patti con la realtà senza abbandonare del tutto l’ingenuità dell’infanzia. Miscelando la pop art al “reale meraviglioso caraibico”, la scrittrice ci consegna il ritratto di una ragazzina indimenticabile.

Rita Indiana è nata nel 1977 a Santo Domingo. Figura chiave della lettera- tura caraibica contemporanea e leader della band di merengue alternativo Rita Indiana y los Misterios, ha scritto romanzi e racconti, tradotti negli Usa, tra cui Ruminantes, Ciencia succión e Papi (di prossima pubblicazione per NNE). Blogger, conduttrice radiofonica, Rita è attivista del movimento per i diritti LBGT.

Vittoria Martinetto insegna Lingua e Letterature Ispanoamericane all’Università di Torino, e ha tradotto, fra gli altri, Alejo Carpentier, Julio Cortázar, Manuel Puig, Mario Vargas Llosa, António Lobo Antunes.

Il libro è acquistabile al link http://www.nneditore.it/libri/i-gatti-non-hanno-nome/

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.