Mostra “Le Smanie per la Villeggiatura” – Suppiej&Zanato

_mg_9791

JoeVelluto “Do not disturb vetro”, acqua, pesci rossi, 2005

Tema cardine è il tempo e la smania del villeggiare durante il mese di Agosto -periodo tipico legato al piacere, al lusso e al riposo – racchiuso da una cornice suggestiva che rimanda alla tradizione regionale: la campagna veneta. Non a caso lo studio estivo del duo artistico organizzatore Suppiej&Zanato (Mia D. Suppiej e Edoardo T. Zanato), che vive tra Berlino e Venezia, si trova in un vero e proprio locus amoenus nel cuore di Preganziol, dove ha luogo la mostra “Le Smanie per la Villeggiatura”.

_mg_9844

Stanza 1 della mostra “Le Smanie per la Villeggiatura”

Il progetto “Il Tempo di Villeggiatura” si estende per tre estati successive ed il primo appuntamento ospita le opere di venti artisti internazionali contemporanei per celebrare la fine dell’estate: Giancarlo Norese, Nikolay Oleynikov, Thomas Berra, Ambra Pittoni, JoeVelluto, Milla, Lavinia Raccanello, Tomoyuki Ueno, Michela De Mattei, Aleksei Borisionok & Olia Sosnovskaya, Monica Carrera, Francesca Damiano, Andrea Liu, Matilda Odobashi, Anastasis Stratakis, Livio Palumbo, Melania Fusco, g. olmo stuppia, Pavel Khailo.

_mg_9766

Apertura – Sabato 17 Settembre 2016

L’opening di Sabato 17 Settembre 2016 è stato caratterizzato dal binomio arte-convivio, poiché lo spettatore è stato accolto subito da un forte contrasto suscitato da un rinfresco carico di colori tra frutta fresca e leccornie estive tipiche, all’interno di un ambiente argentato, perché rivestito interamente da coperte per la sopravvivenza. Si entra in un luogo dove si trova riparo, o che mette a rischio le convinzioni sul nostro tempo?

Segue il percorso espositivo sviluppato in due stanze: la prima accoglie diciotto opere in diversi formati tra cui VHS, pietra di Vicenza, audio in loop da radiolina, plexiglass, vetro e pesci rossi, stampa su telo da spiaggia, disegni e oggetti ready made; inoltre a disposizione dello spettatore è presente un piccolo cannocchiale con il quale guardare a dettaglio le opere nella parete e per avvicinarsi anche alle più alte. La seconda stanza, invece, è stata isolata per permettere la visione di un video in loop della durata di due minuti stando seduti su sdrai o poltrone, simulando una vacanza (non così) spensierata.
_mg_9830

Scena dal video in loop di Pavel Khailo “Sunset is political”, 2’00”, 2016

_mg_9788

Tomoyuki Ueno “You always speak like that” 44x33cm, collage 1 di 2, 2016

La mostra sarà disponibile al pubblico su prenotazione al +39 3289539547 fino a Venerdì 23 Settembre in Via G. Marconi 1 a Preganziol.
Giulia Pavan

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...