Zaira – La recensione dell’esordio letterario di Carola Baudo

13589110_10209751679098782_720935768_o.jpg

Ho il piacere di recensire il romanzo “Zaira” di Carola Baudo, pubblicato per i tipi delle Edizioni Epsil. Si tratta di un romanzo di agile lettura e ben scritto, con un periodare intenso seppur frammentato. Al centro di tutto c’è Zaira, una ragazza dal carattere burrascoso ed imprevedibile, capace di essere ora forte come una roccia, ora debole come un giunco. Tutto questo perché, nel suo ultimo anno di specializzazione all’Università, gliene accadono di tutti i colori.

Chiunque sia passato per quel duro periodo sa quanto sia difficile tenere insieme affetti, lavoro, studio e sanità mentale e Baudo è riuscita benissimo nella descrizione di questi aspetti fondamentali. Non è tutto rose e fiori in questo romanzo che ha come unico difetto fondamentale la brevità. Forse sarebbero servite più pagine per accompagnare tutti i personaggi nelle loro vicende quotidiane, forse più per un interesse voyeuristico tipico del lettore che per un’effettiva mancanza di descrizioni.

Le ambientazioni della vita da studente universitario sono tutte ben riuscite. Ritrovarsi in pigiama a studiare nel bel mezzo della notte con una caraffa di caffè al proprio fianco non è soltanto un luogo comune di molti studenti, è più una sorta di rituale che viene fatto oltre che una necessità per passare l’esame imminente.

Oltre a Zaira, c’è anche Farah a dare man forte al personaggio principale nei momenti di difficoltà. Stessa situazione per entrambe se non fosse che la coprotagonista non deve fronteggiare il grande sentimento d’amore che, al contrario, Zaira prova per Davide.

Un continuo prendersi e mollarsi, studiarsi e scrutarsi a vicenda che induce la ragazza a pensare che non si tratti esattamente dell’uomo adatto a lei. Ma sono tante le pressioni e le preoccupazioni che la distraggono dal prendere una decisione lucida ed analitica. Per questo, quando le cose sembrano mettersi a posto e prendere una via più tranquilla, ecco che ritorna il personaggio di Davide e anche il sentimento che Zaira prova verso di lui matura, diventa un affetto amoroso che pare lasciare la porta aperta ad un finale differente da quello paventato dalle vicende narrate.

Speriamo di leggere ancora di queste storie, speriamo di leggere altri romanzi di Carola Baudo anche perché dalla sua ha la capacità di intrattenere il lettore con una narrazione che non stanca e con un ritmo narrativo molto energico.

Mendes Biondo

Il libro è acquistabile al link http://www.edizioniepsil.it/catalogo_prodotti/carola_baudo.html

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...