Storia di due Stampautori – Sono nati i Libri Raminghi!

15250867_1142742295840257_1195596396621747123_o.jpg

“Hai una buona storia nel cassetto? Pubblicala con noi!”

È la frase che potete trovare su tutti i siti delle case editrici italiane. È la stessa frase che ci attrae, che parla al nostro profondo e ci spinge a fare investimenti folli pur di avere 300 copie di libri in saccoccia dei quali nessuno si prenderà mai cura.

È l’inizio della frustrazione letteraria ed editoriale che tutti quelli che stanno provando a diventare qualcuno nel mondo del libro.

Ma noi abbiamo detto basta a tutta questa follia premeditata, siamo scesi dalla giostra e abbiamo iniziato a guardarci attorno, abbiamo cercato delle alternative percorribili che dessero maggiore importanza alle mie creazioni. E, alla fine, abbiamo trovato il modo.

Eravamo stufi di vedere i “soliti” libri, quegli oggetti senza anima buttati su qualche scaffale di libreria, per non parlare dell’impersonale e-book. Avevamo bisogno che le nostre storie fossero qualcosa di più di una semplice serie di parole stampate su un foglio. Perché la letteratura e la lettura sono esperienze che coinvolgono non solo la vista, ma anche il tatto, l’olfatto e una percezione completa da parte di chi sta leggendo.

14701015_1088590744588746_3589565218491088078_o(1).jpg

Volevamo che si sentissero le mani che hanno piegato foglio per foglio, che li hanno cuciti assieme oltre che alle stesse mani che hanno battuto le parole che sono state successivamente stampate.

Volevamo riportare il libro ad un incontro, uscire da tutta quella dinamica a strozzo dell’editoria contemporanea. Eramo stufi dei compromessi, delle spese folli per un prodotto industriale e senza personalità.

Così siamo diventati gli Stampautori.

Che cosa vuol dire? È molto semplice. I libri e i pamphlet di RAMINGO! non vogliono essere soltanto un supporto sul quale leggere una storia, ma l’esperienza stessa della storia. Raccontare, per noi, non si limita allo scrivere delle parole su una pagina ma scegliere accuratamente la carta e i cartoncini che costituiscono il libro finito, tessere la rilegatura a mano con spaghi, cordoncini e fili che si intonino con il senso generale della narrazione, cercare la font giusta per ogni storia e creare una copertina capace di valorizzare ognuna di queste avventure.

Ma non si tratta solo di questo. Si tratta anche di andare ad incontrare il lettore, che questo avvenga tramite internet con i social o in luoghi che non siano necessariamente le librerie. I Libri Raminghi escono, vanno a trovare chi poi se ne prenderà cura e li metterà ora nello scaffale, ora sul comodino e così via.

I Libri Raminghi sono l’incontro, la storia, la narrazione, per questo non sono soltanto oggetti: sono libri vivi.

Mendes Biondo & Elena Bello
Stampautori

Tieniti aggiornato sulle nostre pubblicazioni a questo link https://ramingoblog.com/i-libri-raminghi/

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...