Effetto Sherlock – Imparare a guardare con gli occhi di Victor Stoichita

Effetto sherlock.JPG

Victor Stoichita, scrittore, storico e critico d’arte, conduce una nuova, accurata indagine, invitando a comprendere le dinamiche proprie dell’arte e il modo in cui percepiamo e interpretiamo il mondo.

Riccamente illustrato, Effetto Sherlock si presenta strutturato in due parti. Nella prima, Stoichita indaga le origini e gli sviluppi della pittura impressionista, intesa come rivoluzione della tradizionale esperienza visiva, mentre nella seconda l’autore analizza
tre film di culto, che esplorano a fondo il tema della prospettiva e dello sguardo: La finestra sul cortile e La signora scompare di Alfred Hitchcock, Blow Up di Michelangelo Antonioni.

Il libro segue la tensione crescente che caratterizza il progredire della modernità. Si apre con un interrogativo sulla nascita, nel corso dell’Ottocento, delle strutture ottiche della Nuova Pittura e si conclude con una riflessione sulle possibili sfide lanciate dalla ricerca visiva nel cinema degli anni sessanta. Propone, inoltre, un’analisi della sensibilità moderna in molti suoi aspetti, ponendo sotto il segno dello sguardo scrutatore il desiderio di conoscere e la necessità di comprendere.

Stoichita rivela così una complessa simmetria tra pittura e cinema, entrambe fortemente influenzate dalla fotografia, e restituisce un’analisi acuta sul nostro modo di guardare il mondo.

Victor I. Stoichita (Bucarest, 1949) ha insegnato presso varie università in Europa e negli
Stati Uniti. Dal 1991 è professore ordinario di Storia dell’arte moderna e contemporanea
all’Università di Friburgo.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...