Ne parliamo quando torni – Quando la letteratura diventa catarsi

9788868849856_0_0_1580_80.jpg

Sicuramente una lettura non facile quella proposta da Maria Grazia Distefano, un romanzo “Ne parliamo quando torni”, pubblicato da Casa Editrice Kimerik,  che chiude letteralmente in una stanza una coppia che deve provare a ricominciare il proprio rapporto.

Il romanzo è uno di quelli che fa riflettere il lettore su un tema particolare, uno di quelli che va oltre alla semplice relazione di coppia. Sandra e Matteo, in questa storia, cercano di dare vita ad una nuova edizione del mondo come direbbe Sartre, ovvero di far nascere un bambino. E ciò che maggiormente è interessante in questo romanzo è tutta la fase prettamente erotica che li coinvolge, un lungo corteggiamento che se da un lato appaga i due, dall’altro li sfianca in quanto sono sempre più sviliti dal risultato che ottengono.

A questo punto decidono di rivolgersi ad un aiuto esterno e freddo, ovvero l’inseminazione artificiale non riuscendo nemmeno in questo caso, pertanto il rapporto inizia a formare le prime crepe che dimostra una sorta di sconfitta biologica della coppia. Per questo i due non vogliono né sentirsi né parlarsi quindi ogni cosa che li attornia diventano una sorta di pugnalata al cuore per una donna che ha provato ad avere un figlio.

Poi il Deus ex machina, una sorta di trovata letteraria che sembra un poco forzata se non si trattasse di un romanzo tratto da una storia vera. All’interno di questa situazione surreale, dove si ritrovano quindi uniti all’interno di un grembo freddo e metallico, Sandra e Matteo devono ricostruire i cocci attraverso vari flash back toccando argomenti man mano sempre più pungenti.

Così iniziano le accuse, le scuse e i pentimenti, iniziano le lacrime e i baci, iniziano una sorta di continuo botta risposta che piano piano, esattamente come il muoversi ritmico di un ago, va a ricucire un rapporto da troppo tempo strappato e disunito.

Piacevole, sebbene gravoso, rimane uno di quei romanzi che richiedono tempo e dedizione per essere contemplato e finito nel modo migliore. Una lettura che mi sento di consigliare a coloro che vogliono approfondire la tematica della maternità con uno sguardo meno clinico e sicuramente più personale.

Mendes Biondo

Il romanzo è acquistabile al link https://www.ibs.it/ne-parliamo-quando-torni-libro-m-grazia-distefano/e/9788868849856

Un pensiero su “Ne parliamo quando torni – Quando la letteratura diventa catarsi

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...