Il colore del sole – Il maestro Camilleri “incontra” il maestro Caravaggio

Il colore del sole.jpg

Chiariamolo dal principio, il romanzo qui recensito non è certamente il migliore tra i tantissimi scritti dal maestro Andrea Camilleri. Allo stesso tempo, però, “Il colore del sole” è sicuramente il più particolare dei quasi duecento di cui è autore il più famoso giallista italiano di tutti i tempi.

Edito da Mondolibri (ma ripubblicato anche da altre case editrici) “Il colore del sole” vede come protagonista non il Commissario Salvo Montalbano ma… Andrea Camilleri stesso, che narra in prima persona le vicende di questo strano romanzo giallo.

Camilleri inizia a raccontare, già dalla prima pagina, gli avvenimenti che sono alla base di questo racconto. Siamo nella tarda primavera del 2004, il Maestro, che da tanti anni vive a Roma, ritorna nella sua amatissima Sicilia, per la precisione a Siracusa, per assistere alla rappresentazione di una tragedia classica nello splendido Teatro Greco di Ortigia.

Tutto sembra procedere normalmente, fino all’arrivo in albergo dello scrittore, quando si accorse che, durante lo spettacolo, qualcuno aveva infilato un biglietto nella sua giacca indirizzato “Allo scrittore Andrea Camilleri” seguito da “telefonare subito” e dall’inquietante “chiamare da una cabina pubblica”. Poteva un autore di polizieschi rifiutare di indagare su qualcosa di misterioso? Ovviamente no! Camilleri quindi telefonò al numero indicato, ma l’interlocutore al di là del filo rimase molto vago, spiegando che l’indomani mattina un’auto avrebbe atteso lo scrittore nel parcheggio dell’albergo, senza nemmeno indicare il proprio nome… L’autore di tante storie di suspense si trovava invischiato lui stesso in uno strano mistero!

Camilleri non chiuse occhio e, l’indomani mattina, puntualissimo, salì nell’automobile che lo stava aspettando, una grossa BMW nera. Il misterioso autista, di nome Gianni chiuse ermeticamente le porte dell’auto e non proferì parole con Camilleri, specificando solo che si stavano dirigendo dalle parti di Bronte, la cittadina alle pendici dell’Etna nota per i suoi pistacchi. Ma, quasi al termine del viaggio, lo stesso autista bendò Camilleri con un fazzoletto e gli sequestrò il cellulare.

Finalmente giunto alla meta (e slegato) Camilleri fa la conoscenza con un tale Carlo, che vive in un elegante casale tra le montagne. Il mistero inizia a dipanarsi, questo Carlo (ma è il nome vero si chiede Camilleri?) spiegò di essere in debito con sua moglie, mancata pochi mesi prima. La defunta era discendente di Mario Minniti, il grande amico di Caravaggio, il “pittore maledetto”. Carlo fece una scoperta importante, la famiglia della moglie custodiva degli scritti inediti di Caravaggio, cosa ai limiti dell’incredibile, in quanto del grande pittore del Seicento non vi erano documenti scritti! Inizia così una lunga indagine che vede il grande scrittore siciliano indagare su documenti che raccontano le esperienze del “pittore maledetto” in diversi luoghi quali Malta, Palermo, Napoli, ecc…

In sostanza “Il colore del sole” è un Andrea Camilleri alquanto anomalo, che forse potrà far storcere il naso ai fans del Commissario magistralmente interpretato da Andrea Zingaretti, ma è una testimonianza della grande ecletticità di Camilleri che inventa dapprima la storia che lo vede protagonista in prima persona e dall’altra addirittura ricostruisce lui stesso, utilizzando un latino volgare del Seicento, episodi della vita di Caravaggio (pensavate forse che avesse trovato sul serio il diario?). Consigliato per chi vuole leggere un giallo storico diverso da quelli classici e per chi vuole conoscere Camilleri al di là del personaggio di Montalbano stesso. Diverse versioni del romanzo hanno inoltre un’ampia galleria di illustrazioni di Caravaggio.

Fabio Mazzari

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...