Il sugo della vita – Un saggio per comprendere il simbolismo e la magia del sangue

Sugo Vita

Me ne sono innamorato già dalla copertina e dal titolo. Entrambi graffianti e provocatori ma senza per questo dimenticare di stuzzicare una lettura più profonda, esattamente come piacciono a me. “Il sugo della vita” scritto da Piero Camporesi ed edito da Il Saggiatore, può essere considerato, a buon diritto, un saggio che si deve avere a tutti i costi riposto sul comodino se si vuole affrontare lo studio della filosofia, antropologia, sociologia o teologia.

Il sugo della vita è tutto questo e molto di più. Il testo ha come tema principale il sangue ed attorno a questo va a scandagliare tutte le interpretazioni che sono state date dall’uomo al “liquido rosso” per eccellenza a partire dalla paganità fino ad arrivare ad oggi, alla contemporaneità asettica che fa di tutto per liberarsi dalla vista della violenza e, di conseguenza, del sangue stesso.

Con uno stile piacevole ed un periodare incalzante quanto un romanzo, Camporesi riesce a tenere incollato il proprio lettore, o il proprio studioso, attraverso interpretazioni del sangue che si ritrovano anche in autori quali Frazer o Girard in maniera meno sistematica che in questa ricerca. Quanta parte dell’arte e della teologia vengono scandagliate attraverso l’occhio di Camporesi che accosta le poesie barocche a preghiere a loro contemporanee dove il “sacratissimo latte” o “il sangue glorioso” diventano qualcosa di più di un semplice liquido.

Ciò che particolarmente credo sia di interesse al lettore medio è il rapporto che il sangue ha oggi con la civiltà. Sempre più, infatti, vi è questa tendenza alla purificazione, al far sparire la violenza dalla nostra vista – sebbene poi si senta il bisogno di sfogarne il consumo con la fruizione di prodotti mediatici – e dalla nostra vita. Vengono così ad affermarsi diete vegane o vegetariane proprio per evitare che il sangue dell’animale, il fluido vitale del corpo morto, vengano a contatto con noi. Un rebrezzo di una società opulenta che può fare a meno del contatto con il sangue proprio per una floridità sempre crescente.

Un saggio, quindi, che andrebbe riletto costantemente in modo da trovarne nuove sfacettature giorno dopo giorno e per poter capire quanto distanti siamo da una forma di ritualità e quotidianità che va di pari passo con la natura e le sue caratteristiche più profonde.

Mendes Biondo

Il libro è acquistabile al link https://www.ibs.it/sugo-della-vita-simbolismo-magia-libro-piero-camporesi/e/9788842823285

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...