Tradimento e traditori della tarda antichità – Un saggio per analizzare la figura del traditore da vicino

tradimento-e-traditori-nella-tarda-antichita-400689.jpg

Arriverà Lunedì 26 Giugno l’ultima uscita della Casa Editrice Graphé.it intitolata “Tradimento e traditori nella tarda antichità” che affronta il tema del tradimento e dei traditori. No, non è una lettura estiva (ma nulla vieta che lo sia per chi ama la storia) bensì una pubblicazione che raccoglie gli atti del convegno Tradimento e traditori nella Tarda antichità, convegno che ha visto riunirsi a Roma diversi storici che si sono confrontati sul tema.
In realtà, che cosa è «tradimento»? E chi sono i «traditori»? A rischio di apparire banali, si deve pur dire che la storia viene scritta dai vincitori, quindi da coloro che hanno sconfitto i cosiddetti «traditori», avendone dapprima subito l’azione.

Ci sono infiniti tipi di tradimento nel passato e nel presente. Nella cultura occidentale i tradimenti di Bruto, Cassio e Giuda sono proverbiali, ma ci sono altri casi famosi. Per renderci conto di quanto l’uomo abbia spesso considerato disdicevole e, addirittura, disgustosa la condotta dei traditori basterebbe pensare alla collocazione loro assegnata dal Sommo Poeta nell’Inferno: nel nono cerchio, in mezzo al ghiaccio, sferzati senza fine dalle raffiche di vento, gelide anch’esse, prodotte dalle ali di Lucifero.

In realtà, che cosa è «tradimento»? E chi sono i «traditori»? Tentare una definizione dell’uno e degli altri è operazione complessa ma necessaria, qualora si vogliano analizzare.

A rischio di apparire banali, si deve pur dire che la storia viene scritta dai vincitori, quindi da coloro che hanno sconfitto i cosiddetti «traditori», avendone dapprima subito l’azione. Va altresì osservato che la storia deve essere osservata in una prospettiva ben più ampia e complessa rispetto al periodo in questione.

Ogni essere umano tenta di imporre la propria verità sugli altri, riuscendo, però, a offrire soltanto un contributo limitato al periodo storico in cui ha operato: la sua sarà soltanto una verità parziale.Uno studio che abbia come titolo Tradimento e traditori nella tarda antichità non può che avere un approccio interdisciplinare.

Quando, infatti, si trattano argomenti che inevitabilmente interessano giustizia, ambizione, morale, pericolosissima è la china su cui ci si intrattiene. D’altronde, quando si analizza approfonditamente l’animo umano si rischia di perdersi, travolti dalla faziosità di cui anche il più esperto degli studiosi può essere preda.

Obiettivo precipuo di questo studio è quello di collegare e coordinare competenze diverse, utili a ricostruire anche una storia della mentalità popolare nel mondo tardoantico, tenendo conto soprattutto delle fonti storiche e giuridiche in nostro possesso.

Il libro è acquistabile al link http://www.graphe.it/scheda-libro/autori-vari/tradimento-e-traditori-nella-tarda-antichita-9788893720168-400689.html

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...