Deathless Legacy – Quando Jodorowski, Anger e gli antichi Grimori diventano Death Metal

È uscito il 19 Gennaio  scorso “Dominus Inferi”, il primo video ufficiale del quarto album dei Deathless Legacy “Rituals of Black Magic”. Un video segnato da simboli e punti di vista occulti che rappresenta un moderno tributo di “The Holy Mountain” di Alejandro Jodorowsky e “Lucifer Rising” di Kenneth Anger. Rappresenta anche visivamente l’idea morale di Friedrich Nietzsche sull’immoralità propria dell’Übermensch, e il viaggio che un potenziale Übermensch deve affrontare per diventare realmente uno.
Il viaggio della band descrive una ragazza che attraversa un viaggio in cui ha dovuto portare su una montagna un pesante carico umano. Le scene delle sue fatiche si alternano a quelle di una figura infernale gialla fiancheggiata da sei maschere mascherate di nero. Dopo aver perso tutto ciò che la ragazza conosceva della sua vita e avendo scoperto ciò che stava trasportando, corre disperatamente, distrutta e dolorante, senza più punti di riferimento. La figura gialla e le sei nere la aiutano a trovare le sue risposte. Si unisce alla loro auto-decomposizione accettando il suo sangue mestruale come la disgustosa comunione della figura gialla, che si toglie la maschera e la fa impazzire. Diventa “una di loro”, lasciando dietro di sé ogni lezione morale della sua vita passata.

Copertina - Rituals Of Black Magic - Deathless Legacy.jpg

Rituals of Black Magic è il quarto disco degli italiani Deathless Legacy e il primo concept album nella loro carriera. Il concept attorno al quale si sviluppa il lavoro è quello di rendere merito ad antichi rituali di magia nera proibiti che vengono qui descritti in maniera dettagliata, con dosaggi, ingredienti, procedimenti e incantesimi da pronunciare.

Il grimorio occulto, suddiviso in oltre dieci rituali di magia nera recuperati e ricostruiti da tomi celati sugli scaffali più impolverati degli archivi segreti Vaticani, giunte tra le grinfie dei sei mostri per vie (molto) traverse.

Deathless-2018_1.jpg

I Deathless Legacy sono una band grottesca, che propone gothic metal sfumato di horror, indossando i costumi e impersonando i propri alter ego. Fondati nel 2006 dalla cantante Steva (Eleonora Vaiana) e dal batterista Frater Orion (Andrea Falaschi), la band si è sempre concentrata su performances teatrali ricche di pathos. Nel 2014, Alessio Lucatti (Vision Divine, Angra, Etherna) si è unito alla band e nel 2015 i Deathless Legacy hanno vinto la Wacken Metal Battle Italiana. Nell’agosto dello stesso anno, la band ha portato il proprio show al Wacken Open Air. I Deathless Legacy hanno all’attivo quattro album: Rise From the Grave (2014), The Gathering (2016), Dance With Devils (2017) e il più recente, Rituals of Black Magic (2018).

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.