Te la sei cercata – Il romanzo manifesto neo femminista di Louise O’Neill in Italia grazie ad Hot Spot

Te la sei cercata
Te la sei cercata è stato celebrato dalla critica internazionale, pluripremiato, il New York Times ne ha parlato come di un “libro indispensabile”, sollevando un dibattito importante in occasione della campagna #meetoo, come sempre fanno i libri di questa giovane autrice irlandese, classe 1985, ormai voce autorevole e tra le più originali sui temi del femminismo e dei diritti delle donne.

In una cittadina di provincia dove tutti si conoscono, Emma O’Donovan è diversa. Lei è speciale: diciotto anni, bellissima, popolare, potente. È sempre perfetta e ama essere desiderata. Tutte le ragazze vorrebbero essere sue amiche, e tutti i ragazzi vorrebbero uscire con lei. Fino a quella notte. A quella festa d’estate, Emma era troppo ubriaca per rendersi conto di cosa stava accadendo, troppo ubriaca per dire basta, troppo ubriaca
per ricordare. Ma quelle immagini, quelle fotografie che tutti hanno visto online, significano che non potrà mai dimenticare. E dopo la violenza comincia un nuovo incubo: Emma era speciale, ma ora è solo una fonte di imbarazzo. È sulla bocca di tutti, assurdamente additata e accusata. Davvero se l’è cercata? Davvero è sua la colpa? Senza punti di riferimento, Emma comincia a dubitare persino di se stessa.
autrice
Louise O’Neill è nata a Cork in Irlanda nel 1985. Ha studiato Letteratura inglese al Trinity College di Dublino e ha lavorato negli Stati Uniti al mensile di moda «Elle». Mentre si trovava a New York, ha partecipato come assistente stylist a molte importanti campagne. Louise O’Neill è ora editorialista dell’Irish Examiner, dove scrive di femminismo, sessismo e diritti delle donne ed è tra i 100 top digital influencer irlandesi del 2016, anche grazie al suo profilo Twitter e al suo impegno in prima persona in ogni lotta civile sui temi più spinosi e tabù che riguardano le donne.
Con il suo romanzo d’esordio, Solo per sempre tua, celebrato dalla critica come manifesto neofemminista, Louise O’Neill ha riscosso un grande successo personale e di critica anche in Italia. Il suo secondo romanzo, Asking for itTe la sei cercata, è il libro che l’ha consacrata come autrice, con critiche entusiastiche e un acceso dibattito a livello internazionale sul tema dello stupro, della violenza contro le donne, con un’attenzione particolare al tema della colpevolizzazione della vittima, la “cultura del consenso” verso l’abuso sessuale ai danni di ragazze e donne, e una condanna feroce della cultura patriarcale e sessista. È stato un tale caso editoriale negli Stati Uniti e in Gran Bretagna che la TV nazionale irlandese ha commissionato un documentario TV trasmesso sulla rete nazionale e curato da Louise O’Neill stessa che ha intervistato donne vittime di violenza e fornito il quadro dello stato attuale delle violenze in Irlanda.

 

 

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.