8 Ottobre 1998 – 8 Ottobre 2018: 20 anni senza Gigi Reder

43354579_183139062583978_1835518801534255104_n

Popolare ed esilarante attore di cinema e di teatro Gigi Reder, pseudonimo di Luigi Schroeder, nasce a Napoli il 25 Marzo 1928 nel quartiere Sanità. Terminati gli studi si trasferisce a Roma dove inizia la sua carriera come radio presentatore ed attore di radiodrammi.

Importante fu anche la sua attività teatrale in compagnie come quelle di Peppino De Filippo, Turi Ferro, Mario Sciacca e Giorgio Albertazzi, alternata ad una partecipazione negli anni ’50 a film di Fellini, De Sica, Germi, Loy, Steno.

La sua vera popolarità arriva però nel 1975 con il film di Luciano Salce, Fantozzi, primo della lunga serie dei 14 film del ciclo al fianco di Paolo Villaggio, che ha appassionato gli amanti della commedia italiana da allora fino ai giorni nostri.

43331181_2188309564573623_6294340027589591040_n

Qui Gigi Reder interpretò magistralmente il ragionier Filini, un collega del protagonista, molto miope e caratterizzato da occhiali spessissimi che oggi definiremmo da hipster, che esprimeva perfettamente il mondo pigro e corrotto dell’Italia del boom economico con grande ironia e comicità.

Il suo personaggio riuscì ad essere comico ed esilarante,  ma al tempo stesso anche serio e malinconico, con accenti velatamente tristi della comicità, efficacissimi nell’esprimere i sentimenti, le paure e le angosce di miseri impiegati (quelli dell’Ufficio Sinistri della fantomatica Megaditta) sfruttati e sottopagati, eppure sempre allegri e pronti ad organizzare feste ed escursioni da dopolavoro. Da lì la famosissima espressione “È un organizzazione Filini”.

43454504_2149142145120394_8234082060306743296_nGigi Reder lo ritroviamo con un divertente personaggio al fianco di Paolo Villaggio anche in Fracchia la belva umana altro celebre personaggio del comico genovese dove veste i panni della attempata ed isterica madre di Fracchia, una vecchia signora dal marcato accento siciliano che vive con un grosso cane feroce e nutre un morboso affetto per l’unico figlio. Qui accanto a loro il grande Lino Banfi con il quale farà una parte, nell’indimenticabile scena dal dentista, anche in un altro film ormai diventato un cult del genere: Vieni Avanti Cretino.

43500699_248465082506627_8168543397695455232_n

Nel 1986 ricevette il David di Donatello mentre l’8 Ottobre del 1998 in molti dissero che era morto Filini.

Ciao Gigi, ciao Filini.

Il Conte Raffaello Lello Mascetti

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.